Feather – Eternal – Recensione Italiana

La miglior musica indipendente feather Eternal

Feather altro non è che il nome d’arte di Anthony Stinsonm chitarrista da oramai 15 anni e residente in francia.

Eternal è il suo secondo album ed esce 4 anni dopo il primo: questo il tempo necessario, a detta dell’artista, per trovare uno stile che potesse davvero sentire “suo” e di nessun altro.

A detta di Feather quest’album include un mix di generi tra cui Synthwave, Darkwave, Prog Metal, Rock, musica Cinematografica e da videogioco.

Approfondiamo di più tutti gli aspetti di questa magnifica creazione nel resto della recensione!

il punto di vista di luca

Un album che mi ha colto davvero di sorpresa. Alex è stata la prima ad ascoltarlo e mi ha detto solo_ “è davvero bello”, ma quando è arrivato il mio turno di dedicarmi all’ascolto mi sono ritrovato immerso in un mondo di nostalgia musicale che non avrei saputo descrivere.

Gli anni passati ad ascoltare musica metal, uniti all’energia delle soundtrack cinematografiche e, per alcune tracce, anche ad elementi più “synth” che fanno parte del mio quotidiano creativo.

Un album che, a parer mio è talmente adatto alla cinematografia che dovrebbe ispirare la creazione di qualche pellicola che possa complementarlo visivamente.

Percussioni dal gusto organico, quasi live, unite ad una produzione pulita da studio professionale, con assoli di chitarra memorabili degni dei grandi concerti del passato.

Ascoltatelo. Ascoltatelo che ne vale la pena.

La traccia preferita di luca

La mia traccia preferita nell’album è “M.I.R.O.R.S.“, con la collaborazione di Lucas De La Rosa.

A dir la verità è stata una lotta tra questa e “Eternal”, ma alla fine la qualità della chitarra all’interno di questa traccia ha avuto il sopravvento.

L’unica parola con cui descrivere degnamente quest atraccia è “epica”. Un costante aumento di tensione creato dall’alzamento di tonalità che, unito alla potenza della chitarra e della performance crea un’esperienza così potente da essere fuori dal volume.

Sicuramente una delle tracce più belle che ho sentito quest’anno.

il punto di vista di alex

Personalmente adoro il metal combinato con altri stili, ecco perchè quando ho iniziato ad ascoltare ETERNAL, sono rimasta conquistata.

In questo album le melodie cosmico/ambientali stimolano l’immaginazione e creano un’atmosfera evasiva attraverso molteplici dimensioni sonore.

Benché le melodie connettono il lato emotivo ed immaginario, la chitarra elettrica e la batteria sono gli strumenti che rendono spettacolare l’ascolto facendo pulsare di energia ogni traccia. Adoro la ritmicità della chitarra, molto intensa e potente, aggiungendo profondità all’esperienza di ascolto.

La batteria fornisce un supporto solido ed aggressivo che amplifica l’energia ed intensità della chitarra creando il perfetto equilibrio tra potenza e precisione.

Direi che quest’album è un capolavoro metal “mutaforma”, grazie alla varietà e complessità delle note strutturali e degli strumenti usati in ogni canzone mantenendo l’esperienza sonora sempre reattiva catturando l’orecchio e l’immaginazione.

La Canzone Preferita di Alex

La traccia che preferisco è : “BLOOD IS HEAT” Il lato dark e ambient delle melodie donano una visione eterea che aggiunge un tocco di malinconia e mistero.

L’ho ascoltata 10 volte di fila e rimango ancora incantata dal come viene usata la chitarra per esprimere emozione e potenza, passando da momenti intensi e carichi di energia a momenti più calmi ed eterei, e di come viene suonata la batteria che supporta le note della chitarra aggiungendo progressivamente tensione per poi rilasciarla tutta in un’esplosione di energia.

Conclusioni

Feather Eternal Cover Art

Eternal, di Feather, è un album la cui qualità è difficile da esprimere a parole se non con il semplice termine “epico”. Va sperimentato personalmente. Il nostro consiglio è di farlo quanto prima. 

Tu cosa ne pensi? Lasciaci un commento nella sezione qui sotto.

Ti invitiamo oltretutto a lasciare un follow alla nostra playlist “The Best Indie Music” su spotify, dove carichiamo tutte le migliori tracce prese dagli album che decidiamo di recensire (ovviamente, se presenti su spotify)

Un caro saluto,

Luca & Alex

Condividi La Recensione

Condividi la recensione

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Reddit
Telegram
WhatsApp

Lascia un commento!

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notify of
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

Su Di Noi

Produttori musicali, illustratori, sviluppatori di giochi e blogger | Amanti della natura | Combattenti contro lo sfruttamento della vita.

Articoli Recenti

social feed

Ultimo Video Musicale

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x